CONSOLIDATED B-24 LIBERATOR

Il B-24 Liberator fu caratterizzato da un ala di tipo “Davis” molto stretta ed allungata, questa ala permetteva una bassa resistenza aerodinamica migliorando le caratteristiche di volo dell’aereo.
Con 18.000 esemplari costruiti, fu il bombardiere quadrimotore più prodotto e assieme al B-17 fu il bombardiere maggiormente impiegato nella seconda guerra mondiale.
Più capiente e veloce dello stesso B-17, pagava il minor raggiungimento di quota e per questo subì molte perdite, essendo più facilmente intercettabile.

La sua missione più famosa a cui ha partecipato, rimane l’attacco alle industre di raffineria petrolifera di Ploesti, in Romania, con il lancio effettuato dall’Africa settentrionale.
L’attacco avvenne il 1° Agosto del 1943, ma per una sequenza sbagliata delle ondate di attacco, l’operazione si risolse in un fallimento.

Adesso veniamo al modello; realizzato in scala 1:15 con peso di 5400gr, apertura alare 2285mm, con uno sviluppo di superficie di 47,8dm quadri e spinto da 4 motori 3,5c.c.

Il modello, progettato e realizzato, da Sergio negli anni 70 era equipaggiato con accessori originali degli Stati Uniti, questo perchè vicino Livorno era ( ed lo è tutt’ora) presente la base Americana di Camp Darby e quindi all’interno di essa si potevano reperire molti accessori aeromodellistici, i motori in questione sono in effetti dei Mc Coy 19, anche i servi ed impianto radio era di fabbricazione Statunitense.

Il progetto originale è realizzato su ” Lucido” e quindi dopo un appropriato trsaferimento, possiamo fornire il disegno cartaceo richiedendolo all’autore o direttamente a rcaeromodellismo, in attesa che venga digitalizzato e quindi realizzato anche in questo caso uno Short-Kit.
A seguito potete osservare il disegno trasformato in PDF, per valutarne la bontà del progetto.
Il modello in questione è stato interamente costruito da Sergio e collaudato con successo sulla pista aeromodellistica di Livorno proprio in quegli anni.
Vista una così pregevole costruzione, abbiamo pensato bene, qui ad rcaeromodellismo, di non sprecare un così certosino lavoro, recuperandolo dall’archivio dell’autore e riproponendolo aiutati dalle moderne tecnologie disponibili oggi.
Subito di seguito potete osserare parte dei disegni.


in questa sequenza di immagini potete vedere la fusoliera



parte centrale della fusoliera




disegni riferiti all'ala










piano di quota



Info su Daniele

Salve, pratico l'aeromodellismo dal 1988, dopo aver appreso il pilotaggio rc. con motoalianti, mi sono dedicato ai modelli, prima da acrobazia e poi da riproduzione. Il mio interesse e curiosità verso la progettazione degli aeromodelli, mi spinge a dedicarmi alla realizzazione di riproduzioni in scala progettandoli in proprio. Ancora oggi, dopo molte realizzazioni, continuo a progettarli, realizzarli, collaudarli e metterli a punto con grande piacere e divertimento. Per qualsiasi domanda, non avete che da contattarmi. Ciao. Daniele.
Questa voce è stata pubblicata in Disegni e Short- Kit e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a CONSOLIDATED B-24 LIBERATOR

  1. Francesco scrive:

    Francesco Aloisi

    Inviato il 15/11/2013 alle 13:10
    Ho acquistato il progetto cartaceo del B24 liberator e ne sono rimasto entusiasta .
    Il progetto è estremamente chiaro e, qualora dovessi avere qualche problema in fase di costruzione mi è stato garantito, anzi lo hanno già fatto per un problema costruttivo sulle nache dei 4 motori, l’assistenza tecnica su come procedere . E’ la prima volta che mi trovo davanti a qualcosa di maestoso a quattro motori e, a questo punto, non vedo l’ora di iniziare. Ieri ho tirato fuori dalla scatola il traforo elettrico e credo che in tre- quattro mesi di lavoro dovrei completare il tutto. Esprimo positive considerazioni per il progetto e per la collaborazione profusa dagli amici di rc aeromodellismo che, già dalle prime informazioni mi hanno chiarito su alcuni probelmi. Ragazzi, io con rcaeromodellismo mi trovo a casa mia !!! . saluti Francesco Aloisi – Catanzaro

  2. Daniele scrive:

    Ciao Francesco, grazie per i tuoi complimenti e se ti trovi bene, allora che ne dici di collaborare attivamente con il sito scrivendo qualche articolo sulle tue costruzioni? Naturalmente pubblicando anche molte immagini.
    A presto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *