IN RICORDO AL Ten. di VASCELLO AGOSTINO BRUNETTA

.

A ricordo del Ten. di Vascello Agostino Brunetta, osservatore, Pilota d’idrovolante, Guardiamarina, durante la guerra Italo – Austriaca, fu prima osservatore e poi pilota di Idrovolanti. Effettuò molteplici missioni contro il nemico meritandosi tre medaglie d’Argento, due di bronzo al valor militare e una promozione straordinaria per merito di guerra al grado di Sottotenente di vascello, e un encomio solenne.
Nato il 13 Marzo 1895 ad Azzano Decimo ( Udine ) da Giuseppe e Ida Zanussi.
Deceduto a La Spezia a seguito di incidente di Volo il 5 Luglio 1920.

Da il Tirreno GROSSETO Lunedì 1 Luglio 2002.
Concluso felicemente il raid aereo dei filatelici.

< IN VOLO SULLA COSTA D’ARGENTO E DAL CIELO VOLANO CARTOLINE.>

Costa D’Argento. Si è felicemente concluso il raid aereo Orbetello – Porto Santo Stefano, per il trasporto del dispaccio aereo straordinario di 400 cartoline con annullo speciale. L’Aereo proveniente da Roma, a decollato dall’aviosuperfice della Parrina “ Velivolo Monom Tecnam – P-96 Pilota Comandante G. Speranza” ha sorvolato Orbetello e successivamente Porto Santo Stefano, e alla fine ha lasciato cadere nell’area verde del 64° deposito dell’Aeronautica militare il sacco postale contenente le cartoline. Il sacco è stato raccolto dal Comandante del 64° Deposito e dal presidente del Circolo Filatelico “B. Andreuccetti di Orbetello, Bergamaschi Bernardino e consegnato all’Ufficio Postale distaccato presso il Palazzo del Frontone ad Orbetello.
Il Volo aereo rientra nella manifestazioni legate alla 19^ mostra d’Aerofilatelia e della 1^ Giornata dell’aria in ricordo degli aviatori anni “30”, così si legge nell’annullo speciale realizzato dal bozzettista Luciano Cerulli.
Tra questi aviatori – e a loro è stata dedicata anche una cartolina a tiratura limitata e numerata, con annullo speciale – emerge la figura del tenente di vascello Agostino Brunetta, che ha dato il nome all’Idroscalo di Orbetello. I giovani qualche volta si chiedono chi era Agostino Brunetta. Era un osservatore, Pilota, di idrovolante guardiamarina, durante la 1^ guerra mondiale, e poi pilota di idrovolanti. Effettuò molte missioni contro il nemico meritandosi tre medaglie d’argento, due di bronzo al valor militare e una promozione. Nato il 18 Marzo 1895 ad Azzano Decimo ( Udine) da Giuseppe e Ida Zanussi, perì a La Spezia in un incidente aviatorio, il 5 Luglio 1920.
La mostra filatelica è stata inaugurata sabato nelle salette espositive del palazzo del Frontone di Talamone, Piazza della Repubblica 1 ad Orbetello, alla presenza delle autorità cittadine. Rimarrà aperta fino al 4 Luglio dalle 10,00 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 20,00. La manifestazione è stata organizzata dal Circolo Filatelico Crociere Atlantiche “ B. Andreuccetti”e dal Circolo Filatelico dell’Aeronautica “ Francesco Baracca “ di Roma, con il patrocinio del Comune di Orbetello, Assessorato alla Cultura –Federazione fra le Società Filateliche Italiane – Rimini -. Con la collaborazione del 64° Deposito A.M. Porto Santo Stefano.

Si ringrazia:
Stato Maggiore dell’Aeronautica – Ufficio Storico – Dall’Albo d’Oro dell’Aeronautica…
per la concessione delle informazioni

1. Medaglia d’argento, D.L, 4 novembre 1916. Guardiamarina di complemento.
Osservatore di idrovolante effettuava il bombardamento di un obbiettivo militare del nemico in presenza di sette idrovolanti austro-ungarici e non prendeva caccia se non dopo aver attaccato efficacemente con la mitragliera uno di essi. – Alto Adriatico.

2. Medaglia d’argento, D.L. 31 gennaio 1917. Guardiamarina di complemento:
Quale osservatore di Idrovolante attaccava con la mitragliatrice un gruppo di cinque idrovolanti nemici, riuscendo ad impedire che bombardassero le nostre siluranti di scorta. – Alto Adriatico.

3. Medaglia d’argento, conferitagli sul posto e sanzionata con D.L. 18 marzo 1917. Guardiamarina di complemento:
Osservatore di idrovolante e pilota militare, nella perigliosa contingenza di un bombardamento aereo, mentre dappresso incalzava la Raffica dei proiettili, si interponeva fra il volante e il cadavere del proprio pilota, riuscendo a prendere mare senza alcuna avaria – Alto Adriatico.

4. Medaglia di bronzo, D.L. 29 agosto 1916. Aspirante di vascello:
Osservatore di idrovolante, in un’azione di bombardamento aereo, eseguito in pieno giorno i mezzo al fuoco di numerosa artiglieria antiaerea, dette prova di calma e di ardimento. – Alto Adriatico.

5. Medaglia di bronzo, D.L. 14 febbraio 1917. Guardiamarina di complemento:
Nella ricognizione di una piazza marittima, arditamente attraversava il tiro di numerose artiglierie per bombardare una grossa nave nemica, rientrando felicemente alla base con l’apparecchio più volte colpito. – Alto Adriatico.

6. Promozione straordinaria per merito di guerra al grado di Sottotenente di vascello, R.D. 15 aprile 1917.

7. Encomio solenne, Ministero della Marina 28 settembre 1916. Aspirante di vascello:
Per l’ardimento, l’abilità e la calma dimostrata nel compiere efficacemente un’audace missione aerea.

<19^ Mostra D’Aerofilatelia>.
S’è tenuta a Orbetello dal 29 Giugno al 4 Luglio 2002, la 19^ mostra d’Aerofilatelia – 1^ Giornata dell’aria a ricordo dei piloti anni trenta, allestita nelle salette espositive del Palazzo del Frontone di Talamone ad Orbetello a cura del Circolo Filatelico Crociere Atlantiche “B. Andreuccetti” con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Orbetello, l’Assessorato alla Cultura, e della Federazione fra le Società Filateliche Italiane.
Con la collaborazione della Biblioteca Comunale “ P. Raveggi” di Orbetello, del Comando dell’Aeronautica Militare – 64° Deposito Territoriale A.M. Porto Santo Stefano, del Circolo Filatelico dell’Aeronautica Militale “Francesco Baracca “ di Roma, e la sponsorizzazione della Banca di Credito Cooperativo di Capalbio.
Nei giorni della manifestazione la mostra è stata meta di una numerosa affluenza di visitatori. Particolare interesse hanno suscitato alcune collezioni pervenutaci tramite il Presidente dell’AIDA, ( Associazione Italiana d’Aerofilatelia) come la collezione “ 1930 – 1934 ali e piloti italiani” del Dottor Costantino Gironi da Gorgonzola; Voli del “B-407 del Sig. Emanuele Montagna, da Lucera (FG) ; dal “Big-Bang alla conquista dello spazio”del Sig. Claudio Erbi di Taranto; “Nei Celi con le compagnie Aeree” del Sig. Bruno Reiter di Trieste; “ Trittici e buste anni Trenta” del Sig. Guido Fanciulli di Santa Fiora (GR); infine altri soci del circolo espositori partecipanti; Gastone Mariotti, Leonello Vannozzi, Antonio Felloni, Daniele Martellini, Leonida Romualdi, Anna Formiconi, Enrico De Witt, Luciano Cerulli, e Pietro Breschi.
La manifestazione era iniziata la mattina del 29 Giugno con il volo aereo straordinario con velivolo Monom Tecnam – P-96, pilotato dal comandante Giancarlo Speranza, che ha decollato dal campo di volo dell’aviosuperfice in località Pinalti della S.R.L. Argentair (la parrina), ha sorvolato Orbetello e Porto Santo Stefano lasciando cadere nell’aria verde del 64° Deposito Territoriale dell’Aeronautica Militare un sacco Postale contenente la corrispondenza, e 1,200 cartoline edite per l’occasione con annullo speciale figurato emesso per la circostanza dalle Poste Italiane S.P.A dal bozzetto ideato e realizzato da Luciano Cerulli. All’interno della mostra a funzionato l’Ufficio Postale distaccato con un annullo postale speciale per l’obliterazione delle cartoline ricordo.
Nel pomeriggio alle ore 16,00 la mostra è stata inaugurata alle presenza delle Autorità Religiose Civili e Militari. Fra i molti visitatori particolarmente gradita la presenza del Sindaco Rolando Di Vincenzo, dell’Assessore alla cultura Andrea Casamenti, e del Vice Presidente dell’A.I.D.A , dottor Roberto Ferrati di Firenze, da Mons. Pietro Fanciulli, del Col. Ovidio Ferrante delle pittrici, Marcella Mencherini Roma e “Gresi” Graziella Pesenti che hanno realizzato due delle quattro cartoline edite per la mostra.
Bernardino Bergamaschi.

Questa voce è stata pubblicata in aerofilatelica. Contrassegna il permalink.

23 risposte a IN RICORDO AL Ten. di VASCELLO AGOSTINO BRUNETTA

  1. Edi Casagrande scrive:

    Complimenti per l’articolo e per l’iniziativa.Io abito ad Azzano Decimo (provincia di Pordenone dal 1968 ) paese natale del Brunetta,ho iniziato una ricerca su di lui con piacevoli sorprese ,ma purtroppo non esiste neppure una via a lui dedicata(eroi dimenticati)solo un monumento da tempo spostato in cimitero.Vorrei sapere se nell’Idroscalo a lui dedicato esiste qualcosa a lui appartenuto,o notizie ,io sto’ ancora cercando il luogo di sepoltura nonostante le varie telefonate anche alla Marina Militare.Un saluto e spero un giorno di poter visitare cio’ che rimane dell’idroscalo.

    • Daniele scrive:

      Ciao Edi,
      ho già informato il presidente dell’associazione aerofilatelica di Orbetello e ti risponderà a breve fornendoti tutte le informazioni di sua conoscenza.

  2. Fabio Brunetta scrive:

    Agostino Brunetta era fratello di mio nonno Onorio, medico a Pordenone. Girava per casa un libro “ala infranta” che raccontava tutte le sue imprese. Se qualcuno ne trova una copia mi farebbe grande piacere poterlo fotocopiare

    • Daniele scrive:

      Ciao Fabio,
      non sarà facile rintracciare quel libro, ma se ne avremo notizie, sarai informato.
      Complimenti per il tuo parente.

    • Daniela scrive:

      ciao Fabio :) mi chiamo Daniela, ho 13 anni e ho appena visitato questo sito scoprendo con piacere che grande persona era zio Agostino (zio di mio nonno Agostino Brunetta)… ho visto il tuo commento *-* siamo parenti :) mi fa piacere :) per il momento sono in Canada dagli zii :) io abito con i miei genitori e i miei fratelli ad Avellino (guardia lombardi) e le vacanze le passo a napoli dagli zii a torre del greco :) io con la mia famiglia e zii e parenti ci piacerebbe conoscerti :) zio Frank e’ lo zio di mio padre :)

  3. Edi Casagrande scrive:

    Ciao Fabio,ho visto solo ora il tuo commento,ho il libro e anche un po’ di materiale raccolto che riguarda Agostino Brunetta.Io sono di Azzano Decimo suo paese natale,puoi contattarmi ,ho messo spesso a disposizione il materiale per dei volumi riguardanti Azzano Decimo,o inerenti la Grande Guerra.

  4. Paolo scrive:

    Sono di Orbetello. L ex Idroscalo versa in condizioni pietose, come tutto cio’ che riguarda il periodo del fascismo.

  5. Daniele scrive:

    Ce ne eravamo accorti!

  6. Frank Brunetta scrive:

    Sono nipote di Agostino Brunetta .Vivo a Toronto .Canada .Sono in possesso di diverse Informazioni u,foto e lettere scritte da mio Zio .se a lei interessa Potrei spedirle via email .
    Gianfranco Brunetta .Cavaliere Della Stella Della so.lidarieta Italiana .Nato ad Azzano Decimo .
    Email frank@ internationalsolutions.ca Tel 416 743 817

  7. Frank Brunetta scrive:

    In questi giorni sono in vacanza in Florida .Ritorno in Canada nella Prima settimana di Maggio . Definitivamente l’he mandero’ copie anche copie di lettere scritte a sua sorella Maria Che ,penso ,sia stata per lui la piu’ vicina .Potrebbe anche chiamare il giornalista Pietro Angelillo di. Pordenone !un caro amico Che e Gia’ da tempo accumulando Informazioni per scriverne un libero ?
    Oltre potrebbe Contattare la Dottoressa Rita Pezzutti responsabile per Le relazioni publicle per il Comune di Azzano Decimo .Utilizzi pure il mio nome come referenza.
    Grazie per il suo interessi di Farsi’ Che coloro Che Hanno dato la loro vita per la patria ,particolarmente ,eroi come mio Zio non stiano dimenticati .Per sua Informazione la sua salma si trova al cimitero di Azzano in una piccola colombaia .
    Saluti Frank Brunetta

    • Daniele scrive:

      Mi attiverò immediatamente, i numeri di telefono li ho tolti per riservatezza, li ho io.
      Ti terrò informato dei fatti.
      Grazie.

  8. Frank Brunetta scrive:

    Con Mia moglie veniamo spesso in Italia .Abbiamo casa ad Bassano Del Grappa dove spendiamo il Massimo del nostro tempo .Ad Azzano ,al Massimo, 2 giorni, per fare visita ai .nostri Morti ,Ed passare un PO’ di tempo con due miei coetani Ed amici ,Che Probabilmente lei conosce .Sergio Boz- Bruno Pizzinato.Avevo diversi amici Che purtroppo Se ne sono andati .Verro’ ad Azzano Probabilmente il mese di Settembre /Ottobre .Avrei piacere di conoscerla
    Saluti
    Frankx

    • Daniele scrive:

      Ciao Frank, anche a me farebbe piacere conoscerti, ma io abito ad Orbetello ( Grosseto) proprio dove era la base degli Idrovolanti di Italo Balbo e dove l’idroscalo fu intitolato ad Agostino Brunetta, ancora campeggia il suo nome sulla porta principale del comando dell’Idroscalo.
      Il numero di telefono me lo sono segnato.
      Ciao.

      Daniele.

  9. edi scrive:

    Ciao Daniele e un saluto al Sign.Frank.Come avevo gia’ scritto, io ho un po’ di materiale su Agostino Brunetta,il libro a lui dedicato ,qualche foto,ecc.Mi ero messo a disposizione del Comune di Azzano Decimo per un’eventuale volume,ma poi tutto si è arenato,mi rimetto a disposizione in modo che ora tutti lo possano sapere.Ho anche ricostruito la sua uniforme bianca da Tenente di Vascello per un’eventuale mostra a lui dedicata.Purtroppo Azzano e Orbetello non sono poi cosi’ vicini,figurarsi il Canada (paese tra l’altro in cui sono nato).Quindi speriamo come si usa dire che la distanza non divide ma rafforza!!!Dimenticavo da buon Artigliere Alpino vi aspetto tutti all’adunata a Pordenone!!!

  10. Flavio Andreatta scrive:

    Carissimi,

    Sto ricercando la genealogia della famiglia Brunetta.

    Il libro sul Brunetta:

    Piccione, Corrado (maestro a Tiezzo, trucidato dai partigiani)
    Ala Infranta: Agostino Brunetta
    Modena: Tip. Artioli, 1936
    Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
    Collocazione: Biogr. B.936
    Inventario: CF990784250 1v.

    Se qualcuno puo fare una copia di questo libro, sarei molto grato. Invio i miei piu distinti saluti a Gianfranco Brunetta.

    Flavio Andreatta
    86 Hazel Crescent
    Kingsville, Ontario N9Y 0B2
    Canada
    Telefono: 519-733-0949

  11. andrea scrive:

    Buongiorno, sono un sottuffiaciale delle Capitanerie di porto, Titolare dell’Ufficio Locale Marittimo di Orbetello e la sede è ubicata all’interno dell’ex idroscalo intitolato al guardiamarina Agostino Brunetta. Mi piacerebbe conoscere meglio la storia di questo uomo, eroe nazionale e della zona aeroportuale dell’epoca; quali attività la marina militare o il neo corpo delle Capiatenrie di Porto esercitasse nella zona. Qualcuno potrebbe postarmi del materiale come foto o documenti. o eventualmente dove poter ricercare le fonti. Il mio indirizzo mail è ANDREA.LIONTI@MIT.GOV.IT Grazie un saluto a tutti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *