MILITAR HISTORISCHES MUSEUM BERLINO a cura di Federico Martellini

L’ex aeroporto di Berlino Gatow è stato adibito a museo aeronautico militare e ospita una serie di velivoli costruiti a partire dall’inizio del secolo, molti hanno partecipato alla seconda guerra mondiale, altri al periodo di occupazione Sovietica e molti altri erano in servizio nella Repubblica Federale, quindi di costruzione Statunitense e Inglese, possiamo affermare che in Germania sono transitati aerei delle maggiori forze armate mondiali.
Molti aerei sono parcheggiati lungo la pista all’aperto, altri sono in esposizione all’interno di due Hangar, l’Hangar 3 e l’Hangar 7.
All’interno di questi Hangar, sono esposti, oltre ad una quantità di aerei, molti motori sia a pistoni che a reazione. Sono esposti i primi turboreattori realizzati dal 1940 al 1945 ed anche una serie di reattori di produzione Sovietica.
Sono presenti alcuni diorami che illustrano situazioni storiche e molti modelli riproducenti una grande quantità di aerei storici.
Quello che risalta subito agli occhi, sono i contrasti e cioè vedere velivoli Sovietici e quelli occidentali insieme, infatti si può vedere il T-33 accanto ad un MiG.-23, oppure un McDonnell-Douglas F-4 Phantom accanto ad un Sukhoi-Su.20 Fitter.
Non credo si possano vedere da nessuna altra parte tanti aerei di diversa produzione e nazionalità come nel Museo Militare di Berlino.
Adesso vi lascio alle immagini che ho realizzato per voi.

Federico.


Il cartello posto all’ingresso del museo.


Turboreattore.


Messerschmitt Me-163 KOMET aereo razzo da intercettazione.


Uno dei primi velivoli usato nei vari tentativi di volo.


A quei tempi la formula biplana era necessaria per creare un certo irrobustimento, non essendoci longheroni nelle ali.


MiG-15 Biposto da addestramento sullo sfondo, in primo piano un turboreattore centrifugo adottato dal costruttore Heinkel, questa configurazione tecnica aveva lo svantaggio di avere una sezione frontale più grande dei quelli assiali usati sui Me-262


Il museo è ricco di informazioni molto dettagliate.


Spaccato di un reattore.


Turboreattore JUMO-004 installato sul Me-262


Motore rotativo installato nella maggior parte degli aerei Tedeschi della WWI, lo Gnome & Rhone.


Forse il più famoso dei motori a pistoni della WWII, il Daimler-Benz DB-605


MIg.15 Biposto, denominato dalla NATO ” MiGjet”


Elicottero Saunders Roe “Skeeter” costruito nel 1948, con motore de Havilland Gipsy Major, capace di 215 cv. ed una velocità di 153 km/h.


Focke-Wulf 190


Jakowlew Jak-11 nome in codice NATO: Moose


Jak-11


Elicottero birotore usato negli anni 50′


Mikojan-Gurevich MiG. 21


Lockheed F-104 in livrea alluminio.


Sabre F-84, si nota il portello delle mitragliatrici aperto.

Info su Daniele

Salve, pratico l'aeromodellismo dal 1988, dopo aver appreso il pilotaggio rc. con motoalianti, mi sono dedicato ai modelli, prima da acrobazia e poi da riproduzione. Il mio interesse e curiosità verso la progettazione degli aeromodelli, mi spinge a dedicarmi alla realizzazione di riproduzioni in scala progettandoli in proprio. Ancora oggi, dopo molte realizzazioni, continuo a progettarli, realizzarli, collaudarli e metterli a punto con grande piacere e divertimento. Per qualsiasi domanda, non avete che da contattarmi. Ciao. Daniele.
Questa voce è stata pubblicata in Storia e Aerofilatelica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *