Collaudo riproduzione elicottero Tiger con meccanica Hirobo

Ciao  a tutti i lettori di RcAeromodellismo, in questo piccolo articolo vi proporrò la documentazione fotografica ed i video di collaudo di una riproduzione elettrica del famoso elicottero da combattimento Cobra.Il collaudo si è tenuto nei giorni 6 ed 8 dicembre 2014 presso il campo di volo o miniaeroporto A. Recchia di Santo Stefano Magra (SP).

Il modello in questione, è stato acquistato come usato da un socio del club, Ilio Della Pina, il quale da tempo aveva in mente di completare il suo hangar di modelli con una riproduzione vera e propria, e, quando gli si è presentata l’occasione, non ha tardato a farla sua.

Il modello di base monta una meccanica Hirobo, come del resto anche la fusoliera, originariamente era equipaggiato con un motore a scoppio, ma viste le ultime restrizioni emerse dal nuovo regolamento ENAC, visibili e leggibili in un altro articolo dedicato su questo blog ad opera di Daniele, e dalle lamentele del vicinato del campo di volo per il rumore dei motori a scoppio, si è deciso e reso necessario motorizzarlo con un motore elettrico.

Il modello appartiene alla classe 700, monta la motorizzazione originale del modello Align T rex 700, un regolatore da 120 A un pacco batterie 6S+6S ed una batteria a 2S da 3000 ma per l’alimentazione dell’elettronica di bordo ed impianto luci .

La trasformazione da scoppio ad elettrico è stato il lavoro e la modifica più lunga in quanto ha necessitato di una nuova piastra in alluminio ed un nuovo banco per l’alloggiamento della motorizzazione, una nuova sistemazione del pacco batterie con la realizzazione di una nuova piastra radio, anche per trovare il giusto bilanciamento del modello, la sistemazione e la nuova programmazione dei cablaggi dell’impianto luci, infatti il modello dispone di tutte le luci, compresa la strobo, il faro di atterraggio come l’originale e l’illuminazione del cockpit, e vi assicuro che durante il secondo volo fatto in notturna difficilmente si riusciva a capire che fosse un modello.Tutto questo è stato reso possibile e realizzato da un altro socio del club, Roberto, esperto di riproduzioni in scala autocostruite, che in continuo contatto e collaborazione con il proprietario è riuscito a portare a termine in breve tempo questo bellissimo capolavoro.L’unica pecca, se così si può chiamare, è la mancanza per il momento di un impianto riproducente i suoni originali di motore e mitragliatrici, ma sono certo che a breve sarà colmata anche questa mancanza.Il peso complessivo del modello in ordine di volo è stato riscontrato di 8000gr.

Dopo aver fatto tutti i controlli necessari, verificati i vari fissaggi di bulloni e grani, collegate le batterie, il modello è stato collocato nella parte di prato dedicato al volo degli elimodelli, raggiunti i giri/motore necessari al decollo, in un baleno, senza fatica e senza nessuna vibrazione il modello si è staccato da terra risultando stabilissimo in Hovering.

Fatte le varie regolazioni, trimmaggi e manovre di prova il modello prende il volo fluttuando nell’aria maestosamente, da classica riproduzione.Non sono mancati passaggi radenti la pista, varie sfocate, voli traslati ecc.Devo dire che l’effetto in volo è stupendo.Il volo realistico di questo modello si è rivelato perfetto, grazie anche alle manovre del pilota, Alberto Della Pina, il figlio del proprietario, un’adolescente con grandi capacità di volo acrobatico e da riproduzione sia con elicotteri che con modelli ad ala fissa.

Di seguito potrete capire e vedere meglio dalle foto allegate.

Vista d’insieme, si nota la riproduzione dell’armamento di bordo  le luci funzionanti ed il carrello autocostruito ammortizzante.E’ affascinante vederlo rullare sulla pista prima del decollo.

Dettaglio dell’abitacolo e delle pannellature con la simulazione dei rivetti.

Altra vista dell’abitacolo

Particolare delle mitragliatrici e dei lancia razzi

Vista frontale, in evidenza il faro di atterraggio

Vista posteriore con le prese d’aria come l’originale

Altra immagine posteriore del modello, sullo sfondo il pilota Alberto Della Pina

Il modello appena staccato da terra in Hovering

Il modello in volo

Il modello in avvicinamento prossimo all’atterraggio, veramente difficile stabilire la differenza fra modello e full-size.

Sguardo compiaciuto del proprietario in primo piano e concentrazione del pilota

Infine non resta che complimentarci con tutti i partecipanti alla realizzazione, acquisto e pilotaggio di questo favoloso modello, nonchè al gruppo modellistico di Santo Stefano Magra.

Filippo Celi

A breve i video dei voli

Questa voce è stata pubblicata in Aeromodellismo. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Collaudo riproduzione elicottero Tiger con meccanica Hirobo

  1. admin scrive:

    Complimenti per l’ottima riuscita del collaudo e sopratutto per il notevole lavoro di riproduzione riuscito nel migliore dei modi.
    Quando è in volo, si fatica a capire se è una riproduzione o un full-size.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *