M-86 ALL’ATTACCO da disegno RCAeroModellismo

Eccomi qua! Grazie all’incitamento di Daniele, mi accingo a scrivere il mio primo build-log. Dopo circa 16 anni dall’ultimo aeromodello, un pranzo domenicale passato in famiglia (ma sopratutto con lo zio di mia moglie, aeromodellista con 40 anni di esperienza) mi torna quel fervore assopito nell’animo. LA VOGLIA INCONTROLLABILE DI COSTRUIRE. Sfoglia di qua e naviga un po di la et voilà un DAS UGLY entra in casa. Ok, sono un po arrugginito, ma il primo dura 1/2 volo ( alettoni invertiti). Due giorni e via con un altro volo. Morale, ora, dopo due mesi, e con un rottame appeso al muro, sono alla ricerca di un nuovo progetto e mi imbatto sul M-86. AMORE A PRIMA VISTA. E dopo essermi messo in contatto con Daniele…. sono ancora più carico. E così che, dopo aver ordinato i legnami, e messo sotto il nuovissimo traforo alternativo compratomi da mia moglie, domenica inizio col M-86.

Arrivato il pacco!! Con tutto il legname!
Ho promesso che avrei iniziato domenica, ma grazie allo sciopero dei trasporti è arrivato solo oggi il pacco dei materiali:) e per fortuna o purtroppo, ho finito di lavorare solo alle nove di sera. Quindi il programma di lavoro varierà un po. Se tutto va bene ( cioè riesco a liberarmi di alcune incombenze lavorative) inizio al più tardi mercoledì sera. A presto con nuovi aggiornamenti

Ok, anche se in ritardo, nei ritagli della domenica pomeriggio mi sono preparato tutte le ordinate e le centine, in settimana (molto probabilmente la notte) inizierò il montaggio.

NOTIZIE ULTIMA ORA!!

Montate le due semiali e la baionetta centrale. Mia moglie mi affianca nello studietto incitandomi e ricordandomi che mi aspetta per andare a letto. Quindi, salvo imprevisti domani assemblo le ali e mi cimento nell’imbastire tutta la struttura.

Negli ultimi giorni, dati i problemi tra la linea internet e il lavoro che mi porto a casa, sono riuscito solo ora a connettermi per caricare le ultime foto. Ecco qua, ho quasi finito l’ala, mi manca solo da rivestire il DBOX, fare gli scassi per le cerniere degli alettoni e i fori di collegamento per i perni ala/fusoliera. Spero vivamente di finire il tutto per questa settimana, ma la vedo un po dura. A presto con i nuovi aggiornamenti.

Dopo che mia moglie mi ha cacciato dallo studietto per pulire la polvere, ecco una foto dell’ala prima della carteggiatura. Nota bene, mi è stato vietato nel modo più assoluto di carteggiare l’ala nello studio, quindi dovrò aspettare la coincidenza astrale tra: BELLA GIORNATA, e TEMPO LIBERO….. HAIMÈ se va avanti così finirò l’ala per giugno……

ETVOILÀ! Quindi sono partito con la fusoliera!

Eccomi di nuovo qua! Non mi sono ne perso ne ho perso la vogllia:)
È solo che, dopo aver fatto la fusoliera ho avuto qualche “intoppo”. Dopo aver assemblato tutta la struttura e averla rivestita con la balsa da 2 mm, ho avuto la brillante idea di forare l’ordinata parafiamma con una punta a mecchia comprata a lidl. Risultato ben visibile in alto a sinistra sulla foto appena caricata. Quindi facendo il punto della situazione, e tenendo tra le mani quello che mi rimaneva della mia bellissima fusoliera, ho ricominciato da zero!
Ora dovrò rivestirla nuovamente quindi, con molta pazienza posterò tutti i nuovi sviluppi. Daniele ti chiedo venia per la mia incompetenza :)

Ed eccomi di nuovo qua! Per fortuna e purtroppo, dall’ultima volta che sono riuscito a pubblicare ad oggi (un mese circa) sono stato sommerso dal lavoro e le incombenze natalizie (cene parenti ecc. ecc.) . Quindi sono riuscito a preparare praticamente il carrello anteriore, come da foto, però manca solo la modifica con le contromolle che spero di riuscire a fare domani. Con la fusoliera ho praticamente finito, ho fatto il rodaggio al mio nuovissimo 2,5 cc, e ho avuto solo dei piccoli problemi con il piano di quota che non vuole stare diritto. Ora ho provato ad autoclavarlo e metterlo in asse con dei pesi e dei morsetti, speriamo che si raddrizzi, altrimenti via con un nuovo piano.

Auguro a tutti un buon natale (in ritardissimo) e un felice anno nuovo….possibilmente a presto pubblicherò i progressi

Oggi, lo dico quasi commosso, mi hanno lasciato quelle 4 orette libere…. non ci posso credere, esonerato dalle ultime incombenze festive, ho passato il mio pomeriggio in compagnia di cannelli, acetilene e spazzole, tante spazzole per poter finire il mio CARRELLO quindi posto immediatamente le ultime foto.

I lavori continuano, prova assemblamento motore.

Terminata ala e fusoliera ho realizzato in stampo le gocce da incollare sulla capottina motore.
Al termine ho assemblato il tutto, ala, fusoliera e piano di quota, inoltre ho montato il motore e alcuni accessori e provato il baricentro.
Torna tutto perfetto, con il C.G. proprio sul longherone ant. ho calcolato il 30% della corda, essendo il profilo un Clark X, il max spessore è proprio al 30%, mentre il Clark Y è al 28%, trovato così il fuoco dell’ala ( l’ala è rettangolare) ho calcolato un C.G. al 7% e quindi trovato il C.G. esattamente a 58 mm dal bordo di entrata.

Forse ho incollato troppe gocce sulla naca, vedrò se modificarla.
Il modello in questa configurazione pesa 1000 gr.!
Considerando il rivestimento e verniciatura, spero di rimanere sui 1200 gr.
E’ un buon traguardo, avere un basso carico alare e anche le linee del modello non sono male, inoltre non è il solito modello fatto a cassetta con le fiancate squadrate, ma ovidali il che gli dona un aspetto da vero aereo.


Il rivestimento è quasi completato, tutto solartex.


Adesso c’è da pensare al tipo di livrea.

La scelta della livrea è caduta su quella militare e di stile Tedesco WW2.


Ho effettuato anche una rivettarura in rilievo.


La Naca pronta per essere verniciata.


Inserimento dei fregi e stemmi.


Ancora qualche modifica alla livrea e agli stemmi.

Modello pronto per il collaudo.

Questa voce è stata pubblicata in Build log. Contrassegna il permalink.

23 risposte a M-86 ALL’ATTACCO da disegno RCAeroModellismo

  1. Luca scrive:

    Vai ti seguo…

  2. Andrea.doc scrive:

    Daniele, non so come farei senza il tuo aiuto :)

  3. sergio scrive:

    ciao Andrea,
    fa piacere vedere che esistono ancora modellisti cosi’ entusiasmati dalla loro opera e ti fa “onore”.
    Tutto questo riporta alla mia mente, e con una certa emozione (e’ la verita’ credimi !!!!), quei bei primi tempi che ho avuto anche io.
    Il modello che stai facendo stai sicuro che ti dara’ delle soddisfazioni e ti ci divertirai come ti ha detto Daniele.
    Avanti tutta allora e tienici al tuo tavolo da lavoro.

    • Andrea.doc scrive:

      Sergio ti ringrazio moltissimo per le belle parole. Mi scuso di risponderti solo ora, ma per fortuna/purtroppo il lavoro mi impegna moltissimo. Ogni ritaglio di tempo lo dedico a questo progetto e grazie all’aiuto di persone come Daniele, anche per chi come me molte cose le ha perse per strada, riesce in questa meravigliosa passione. Spero di rendere merito di tutto cercando di superare ogni aspettativa. Di nuovo grazie anche a te Sergio col tuo incitamento. A presto
      Andrea

  4. Daniele scrive:

    Non vedo la centina con l’aletta inferiore per impugnarla in caso di lancio a mano, avresti potuto mantenerla anche con il carrello, tante volte ti venisse in mente di toglierlo avevi un appoggio per li lancio.

  5. Andrea.doc scrive:

    Giusto, non ci avevo pensato! Potrei ripiegare per ricavarne una allacciandomi lateralme alle due centrali!

  6. Daniele scrive:

    Lavoro pulito e ben fatto, a pesi come stiamo?

  7. Andrea scrive:

    Allora volevo pesare l’ala una volta finito di carteggiarla….Quindi dopo il veto impostomi dalla moglie procedo con la fusoliera aspettando il momento giusto per carteggiare, quindi molto probabilmente la congiunzione astrale del millennio:)

  8. Andrea scrive:

    Grazie mille per il complimento!!

  9. Daniele scrive:

    Fai qualche foro di alleggerimento nel supporto del quota, un guadagno anche di pochi grammi, in quella posizione fanno comodo.

  10. Daniele scrive:

    Sta proprio venendo bene, ottima la naca motore e superlativo il carrello!

  11. sergio scrive:

    Non si puo’ certo dire che pecchi di volonta’ !!! Ottimo Andrea, la tua volonta sara’ certo ripagata dal collaudo !! Sta venendo fuori un bel modellino.

  12. Andrea.doc scrive:

    Non sapete quanto sia contento dei vostri apprezzamenti…. GRAZIE MILLE per gli incoraggiamenti

  13. Andrea.doc scrive:

    Ho solo un piccolo problema col piano di coda che non so vuole raddrizzare, le ho provate tutte dal bagnarlo con acqua e ammoniaca, a fargli prendere del vapore e metterlo sotto peso. Non è che avete qualche trucco segreto? Giusto da provare prima di rifarli da zero.

  14. Andrea scrive:

    Daniele grazie mille, sono un po babbo e non riuscivo ad aggiornarlo dall ipad, e stavo aspettando il pc in riparazione :)

  15. sergio scrive:

    tu vuoi raddirzzare il piano di coda……ma quale e’ esattamente il problema?

    • Andrea scrive:

      Sergio, grazie per l’aiuto, ma ho già fatto, cioè, mi potrebbe servire per il futuro se sai, quando incolli due tavole di balsa, e queste dopo circa una settimana che sono state incollate, iniziano a torcere. Come si possono raddrizzare? Io ho provato di tutto da bagnarle con acqua calda, a saturarle con vapore, il tutto mettendole di nuovo in forma con pesi e morsetti, ma niente! Alla fine ho optato per prendere una tavoletta di misura, in questo caso di 6 mm e sagomarla come mi serviva. Se sai un’alternativa mi saresti comunque di grande aiuto. Grazie mille

  16. sergio scrive:

    quando si incollano delle tavole di balsa tra loro quasi sempre si incorre in questo problema. Non a caso i compensati in commercio sono a strati dispari. Non ci sono rimedi se non quello di buttare il tutto e rifare con il sistema della tavoletta unica o con il sistema a traliccio e rivestimento con tavolette sopra e sotto di uguale spessore. Comunque ti sta venendo fuori un “animale” che vuole essere un po’ di tutto…….un po’ ME109….un po’ FIAT ….un po’ Fokewulf…..e comunque davvero carino anche nella pitturazione !!

  17. Daniele scrive:

    E’ dichiaratamente un modello di ” fantasia” e quindi ” autorizzato” a qualsiasi livrea.
    Il suo punto di forza è …e deve essere, la manovrabilità a bassa velocità ma se si accelera non gli manca la velocità, nonostante un motore da 2,5 c.c.
    Sentiremo il parere di Andrea, dopo il collaudo.

  18. Andrea scrive:

    Sergio, grazie per i consigli, non posso che farne tesoro. Seguo i tuoi build log con molto interesse. E come dite voi ragazzi, è un po di tutti gli aerei che mi fanno impazzire :). Non vedo l’ora di potervi dire come questo fantastico M-86 risponderà. Sono curiosissimo, tesissimo come uno scolaretto ad un esame.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *