BUILD LOG ULTIMATE SCALA 1:3 da progetto e short kit personale.

Ciao a tutti, è passato circa un anno dall’ultima build log pubblicata.Non ho lasciato questo splendido hobby, ma sono stato costretto ad allentare un po’ causa lavoro.Nonostante tutto sono riuscito a trovare qualche ritaglio di tempo per continuare a costruire.Preciso che ho anche altri modelli in fase di lavorazione e costruzione, ma ho piacere di illustrare in questo articolo i processi costruttivi, fino ad ora eseguiti di questo splendido aereo.

Il modello in questione è l’Ultimate,  biplano acrobatico, fratello maggiore di quello già descritto in un’altro aricolo che aveva un’apertura alare di 1400mm., e già menzionato in un articolo inerente il progetto del modello.

Quello che descriverò è in scala 1:3, quindi 2000 mm. di apertura alare.Il tutto nasce da un progetto personale, come detto prima.Lo short kit è stato tagliato dall’amico Silvano Bracco, il quale ha provveduto a spedirmi tutto il materiale necessario, catalogato ed ancora fustellato onde evitare rotture dei pezzi durante la spedizione.

Dalle foto sotto potete vedere la distinta dei pezzi.

20150910_165131 20150910_165455 20150910_165503 20150910_170052 20150910_170304

Ho iniziato con la costruzione della fusoliera partendo con incollare, con colla alifatica, le tre parti che compongono la fiancata ed il rinforzo interno, tutto in compensato di pioppo da mm. 3.

20150910_183100

Nelle foto seguenti si vedono le fiancate della fusoliera in colla con le ordinate, si notano le sedi per l’incastro della cabana centrale e nella vista dal posteriore i fori per il passaggio dei bowden per i tiranti del pull-pull del direzionale.

20150913_190403 20150915_185807

Ultimato questo passaggio ho provveduto a realizzare il dorso anteriore della fusoliera, che sarà amovibile per l’inserimento delle batterie, in quanto lo motorizzerò elettrico, ma lo short kit prevede di motorizzarlo anche a scoppio.Lo sportello è composto dalle ordinate in compensato di pioppo da 3 mm.,da listelli in balsa 5×5, successiva ricopertura in balsa da mm. 2 munito di magneti per la chiusura, si notano la piastra anteriore per le batterie in betulla da mm. 3 e la piastra per il servo del direzionale.

20150915_185746 20150915_185757 20150916_182854

Stesso procedimento vale per il dorso posteriore della fusoliera, anch’esso composto dall’ordinata in compensato di pioppo da mm. 3 e listelli in balsa 5×5, il tutto poi sarà ricoperto in balsa da mm. 2; la piastra per il pilota è realizzata in compensato di pioppo da mm.3.

20150917_190436 20150916_182923 20150916_182905

Nelle foto successive si vede il tutto ricoperto con la balsa da mm. 2, prima senza dorso anteriore e poi con lo sportello nella sua sede durante l’incollaggio del rivestimento.

20150918_184754 20150918_184803 20150922_183536

Ultimata la parte superiore ho provveduto ad incollare il tappo posteriore.

20150921_180652

Vista d’insieme della fusoliera

20151119_122335

Adesso passiamo alle ali.Ho iniziato con quella inferiore.Entrambe sono divisibili in tre pezzi con la parte centrale fissa, avvitata alla fusoliera e le semiali che si innestano con le baionette in alluminio quadro 20×10.Le ali sono composte da centine in pioppo da mm. 3, longheroni 10×10 in tiglio e ricopertura in balsa da mm. 2.Le centine sono dotate di piedini per darle il giusto allineamento in fase di costruzione, che andranno poi rimossi a montaggio ultimato.Le controventature sono in pioppo da mm.3 e nella zona baionetta in marino da 4mm. con vite e dado autobloccante.

20150923_184405 20151006_183931 20151006_183952

Ala inferiore quasi ultimata ed ancora da separare.Nella parte centrale ho inserito un tubo in alluminio diametro 10mm. a rinforzo.

20151124_115917 20151124_115926

nella foto successiva si nota la struttura dell’alettone prima della ricopertura della faccia superiore.

20151118_163130

Nelle foto seguenti si nota la parte centrale dell’ala fissata alla fusoliera e la prova dell’ala inferiore sul modello.20151126_121728 20151126_121820 20151126_121947 20151203_174330

Per adesso mi fermo qua, ma sto andando avanti e presto illustrero’ il seguito della costruzione.Il lavoro è lungo ma semplice e per gli amanti di questo fantastico modello alla fine della build log entrerà in produzione lo short kit.

Eccomi di nuovo al lavoro, ho sospeso per un periodo causa lavoro principale e realizzazione e completamenti modelli conto terzi.

Dopo essermi un po’ “alleggerito” dagli impegni, documento quello che ho realizzato in questi ultimi tempi.

Dopo aver realizzato l’ala superiore in modo identico a quella inferiore, sonoi passato a realizzare i piani di quota del modello, iquali sono realizzati tutti con listelli in balsa spessore 10 mm. e di larghezza variabile dai 10 mm. ai 20 mm. con i relativi rinforzi in compensato nelle parti di maggior sforzo e nella zona di attacco delle squadrette.

20160912_181657

Immagine del direzionale ancora fissato sul banco.Al suo distacco, ad essiccatura avvenuta, andrà leggermente carteggiato ed arrotondati i bordi di entrata ed uscita.

20160915_172216

Prova a secco dei piani di quota sul modello.

A questo punto mi sono dedicato al lavoro che più mi ha impegnato e che a mio punto di vista è anche il più importante, ovvero la realizzazione della cabana centrale per il supporto dell’ala superiore.é stata realizzata in alluminio con i vari rinforzi e poi vericiata, come documentano le foto seguenti.

20160923_183311

il giusto posizionamento ed allineamento è possibile grazie alla cabane laterali che le danno la giusta posizione pressocchè perfetta, basteranno poche regolazioni tramite le viti di fissaggio dei rinforzi laterali per trovare la perfetta posizione.

20160924_173057

Rinforzi posizionati e cabana verniciata.Le semiali superiori ed inferiori sono state rimosse e tutto è rimasto in allineamento perfetto.

 

20160924_175747

Vista d’insieme, devo dire che un biplano di 2000 mm. fa la sua bella figura in quanto a dimensioni.

Ho voluto realizzare anche i tiranti alari.Questi sono stati realizzati usando filo in acciaio plastificato, girelle e forcelle regolabili, in quanto, in fase di montaggio delle ali, essi sarano allentati e a montaggio ultimato basterà metterli in tensione avvitando le forcelle.In fase di smontaggio saranno rimosse solo le forcelle sulle ali, mentre su fusoliera e cabane rimarranno fissati.Ho cercato di riprodurli nel modo più fedele possibile rispetto all full size, sia nel posizionamento che nella tipologia.

20160926_190903

Vista anteriore

20160926_190833

Vista posteriore

Passiamo ora al completamento della parte terminale della coda.

Visto che i piani di quota andranno incollati al modello dopo aver effettuato la ricopertura

 

con Solartex e seguente verniciatura, ho proceduto in questo modo:dopo aver verificato il giusto posizionamento ed allineamento con le ali dei piani di quota, ho realizzato una dima dello spessore di 10 mm. come i piani di quota che ho posizionato e fissato con due spilli dalla parte inferiore, all’interno della fusoliera visto che l’alleggerimento in coda della fiancata me lo ha permesso, ho incollato la dima verticale, sempre di spessore di 10 mm. perpendicolarmente perfetta al piano di appoggio orizzontale, ho isolato con del nastro carta le parti limitrofe all’incollaggio del blocco di balsa, che andrà incollato di testa all’ultima ordinata della fusoliera e  che di seguito andrà carteggiato seguendo la linea della fusoliera.A lavoro ultimato provvederò alla rimozione degli spilli inferiori ed alla rimozione della dima ottenendo così l’incastro perfetto per il successivo incollaggio dei piani di quota.

20160930_172713

Dima in posizione

20160930_173355

20160930_173402

Blocchetti in balsa pronti per la carteggiatura.

Qui di seguito il risultato dopo la carteggiatura, la rimozione della dima e l’inserimento a secco dei piani di quota.

20161002_180720

20161002_180710

20161002_180847

20161002_180904

 

 

Per adesso mi fermo qui, a presto altri aggiornamenti.

Seguitemi

Filippo

Questa voce è stata pubblicata in Aeromodellismo, Build log. Contrassegna il permalink.

2 risposte a BUILD LOG ULTIMATE SCALA 1:3 da progetto e short kit personale.

  1. admin scrive:

    Ottimo lavoro, come sempre del resto. Anche il Bracco ha fatto un bel taglio. Il progetto da te impostato sveltisce molto il lavoro abbreviando i tempi di lavorazione, ben fatto anche il lavoro sulle fiancate rinforzando le giunte con fazzoletti interni, fare le fiancate intere complica la spedizione dei pezzi, meglio così.
    Sullo sfondo ho notato l’SF-260 che….riposa. :)

    • filippo scrive:

      grazie daniele, in effeti il montaggio della fusoliera è stato veloce, un po’ piu’ tempo occorre per le ali.il 260 sta riposando perchè sto aspettando il materiale per fare l’abitacolo, tipo pilotini full body, cloche, cinture di sicurezza ed accessori vari.è un modello che va curato nei minimi particolari e ci vuole pazienza :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *