COLLAUDO TRAINER SUPER Q.B.25L

Ciao a tutti!
Eccomi quà finalmente con il tanto atteso collaudo del mio aereoplanino, mio primo modello, per il quale Daniele mi ha esortato ad aprire un nuovo articolo, dopo quello dedicato alla costruzione.
Per arrivare al collaudo ho dovuto avere tanta pazienza sia per le condizioni meteo che per la manutenzione della strada di accesso al campo volo, eventi questi che hanno costretto a fare il volo di collaudo appena Sabato 2 Luglio scorso.
Inoltre, durante l’accurata messa a punto dell’aereo, fatta dai miei amici aeromodellisti del grande G.A.G. (Gruppo Aeromodellistico Gradiscano) sono emersi alcuni problemi tipo la non perfetta aderenza ala fusoliere,l’assetto della stessa, leggermente storta rispetto alla fusoliera. l’adozione di ruote più grandi e tanti piccoli particolari che però andavano risolti.
E così è stato! Ora posterò il link di collegamento al video: io piloto nella seconda serie di voli e vi assicuro che è stata una soddisfazione ed in emozione enormi, il collaudatore ha detto che l’aereo vola stabile, livellato, corre sui binari e non è riuscito a farlo stallare, col suo volo plastico e regolare: non mi sembra vero!!!!
Ora dovrò cercare di risolvere due problemi: il motore si è spento 2 volte in volo e la carburazione è difficoltosa. Inoltre a terra, durante il rullaggio in pista è inguidabile per cui penso che dovrò dotarlo di un ruotino di coda al posto del pattino attuale che non da direzione. Ecco il link del volo:

VIDEO COLLAUDO

Sono arrivato fin quì grazie all’aiuto di voi tutti di RCAEROMODELLISMO e del mio gruppo di aeromodellisti, G.A.G. di Gradisca, grandi Amici, che mi hanno accolto nella loro famiglia standomi vicini coi loro benevoli consigli e con la loro umanità! Grazie a tutti! Oggi poi è il mio compleanno e non potevo festeggiarlo meglio di così! A presto perchè adesso devo continuare con attività di volo intensiva perchè io l’aereo l’ho costruito ma adesso devo imparare a pilotare quello che ho costruito! Ciao e a presto!
Lucio

Sabato 23 Luglio 2016
Eccomi di nuovo! La messa a punto prosegue e così pure le uscite al campo volo. Oggi dobbiamo testare una miscela che contiene anche nitrometano che non era presente la volta scorsa. Si pensava che il nitrometano danneggiasse i cuscinetti (non so se ho detto giusto anche perchè non ho ancora capito questa denominazione essendo completamente a digiuno di meccanica … motori … bielle … pistoni … e altre diavolerie e soprattutto non so se il mio motore ha cuscinetti o bronzine o … ancora peggio tutti e due! Ci sono cose che non si possono improvvisare, quando i miei amici parlavano di motori io suonavo la chitarra blues e adesso mi trovo a dover chiedere informazioni e spiegazioni tecniche agli amici al campo volo che hanno capito la mia forte ignoranza e per non scioccarmi mi danno ragguagli tecnici mirati, poco per volta secondo le necessità del momento.
Comunque le istruzioni del motore prevedono l’utilizzo di metanolo, olio sintetico di qualità (Castrol) e nitrometano al 10-15%, loro hanno messo olio di ricino al posto del sintetico e così siamo andati in pista.
Devo dire che il tutto si è rivelato molto soddisfacente al punto che Gabriele, il mio istruttore di volo e collaudatore dell’aereo, è rimasto molto soddisfatto delle positive prestazioni del modello e me lo ha affidato subito.
Stavolta ho volato molto e, a detta del mio maestro, molto bene al punto che Gabriele mi ha detto: dai che ora atterrerai tu, portati in asse pista e cala di gas … poi è atterrato lui perchè si spegneva, sarà ingolfato comunque siamo rimasti entusiasti dei voli fatti e con unanime approvazione dei presenti che mi hanno “intimato” con entusiasmo di volare e volare e ancora volare con questo che si sta rivelando un magnifico e più che dignitoso trainer! Oltretutto vedo che gli amici al campo volo che portano a volare i loro modelli, ben più importanti come dimensioni e come “blasone” del mio, guardano con sincero interesse il mio aereo facendomi sentire uno di loro! Abbiamo discusso anche del ruotino di coda e la conclusione finale è stata: con questo modello devi atterrare sull’erba e basta! Non mettere niente, eventualmente fai un uncino in filo di ferro molto flessibile, che non disturbi e consenta di assumere una parvenza di direzionalità che il pattino di coda attuale non favorisce, facendo ruotare in pista l’aereo sull’asse dell’imbardata, ruotando e facendo gimcane in pista prima di poter essere domato e decollare. Ci penserò a casa. Ora mi procurerò i filmati del giorno per eventualmente pubblicare altri video di questa magnifica e rovente giornata di aeromodellismo … mondiale!!! A presto!

Questa voce è stata pubblicata in Aeromodellismo. Contrassegna il permalink.

5 risposte a COLLAUDO TRAINER SUPER Q.B.25L

  1. filippo scrive:

    complimenti lucio per essere il primo modello che hai costruito devo dire che vola benissimo….alla prossima costruzione
    Filippo

  2. admin scrive:

    Se è il tuo compleanno allora…AUGURI!!!! Non potevi festeggiarlo meglio, con un collaudo positivo!
    Sono contento per l’ottimo risultato ottenuto, ti abbiamo seguito passo passo molto volentieri ma importante è stato l’aiuto del gruppo a cui ti sei associato, il contatto diretto è insostituibile.
    Adesso datti da fare e impara bene il volo.

  3. lucio scrive:

    Grazie ragazzi, sono molto fiero del risultato e molto rilassato che posso godermelo e imparare bene a pilotarlo!
    Comunque è stata fondamentale la messa a punto finale degli amici del Gruppo che hanno veramente regolato bene l’aereo con tutta la loro esperienza e amicizia!
    Se Daniele è contento penso che potrei continuare su questo articolo con un pò di vita sul campo volo del mio trainer, modifiche come quella del ruotino, ecc. Cosa ne pensi Daniele?
    Lucio

  4. diego scrive:

    Lucio sei grande , l’hai detto e l’hai fatto, bellissimo , il momento nel vedere il lavoro di mesi prendere e volare come un aereo grande ,pensa che dal piccolo al grande ci sono solo cambi di scala e materiali .sei entrato in aeronautica a tutti gli effetti , inoltre portare il velivolo senza vedere dall’interno vs l’esterno è’ più difficile, chissà che bello poter provare a volare su un cessna di quelli piccoli.continua così e auguri per il compleanno la mia Carla li compie oggi i 64.ciao

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *