M-86 BUILD-LOG da SHORT-KIT by RCAeroModellismo

Iniziamo, in questo articolo build-log, il montaggio dello short-kit dell’M-86 versione allungata di 50 mm nel braccio di leva posteriore. Inoltre sarà una versione biposto, cioè verrà inserito un pilotino ed un mitragliere.
Il modello rispecchierà nelle linee un velivolo della Prima Guerra Mondiale e sarà dotato di carrello con ruote in stile I WW.
Il montaggio della fusoliera è semplice ed il sistema usato è con le ordinate tagliate a metà, quindi appoggiandole su di un piano si assemblano due metà fusoliere e poi si incollano insieme.

20180316_114120_resized
In questo caso, ho disegnato su di un foglio di carta le linee dove posizionare le ordinate, naturalmente il disegno originale è scaricabile gratuitamente su questo sito.

20180316_114127_resized

20180316_114133_resized

20180316_115113_resized
Posizionamento e incollaggio dei listelli 5×5 in balsa. L’assemblaggio è semplice, ma bisogna fare attenzione ai pezzi molto piccoli che si possono rompere facilmente.

20180316_120727_resized

20180316_181700_resized
La sella ala con l’impostazione del calettamento ala è assicurato dalle fiancate in pioppo da incastrare nelle ordinate interessate, stessa cosa per il supporto del piano di quota. La parafiamma, anch’essa in due parti e in betulla, deve essere ultimata incollando un ulteriore foglio di compensato di betulla da 0,8 mm in entrambe le parti. Mentre tra la prima e la seconda ordinata, nella parte in basso, va incollato un supporto in betulla da 2 mm per ancorarci il carrello.

20180316_181711_resized

20180316_181729_resized

20180316_182025_resized
La fusoliera è assemblata e incollata, adesso è necessario fare le dovute predisposizioni; per il serbatoio, castello motore, guide per i cavi di comando e il supporto per il fissaggio ala.

20180320_175112
Rivestimento con balsa da 1,5 mm

20180320_175038

20180320_175059
Fusoliera completamente rivestita, si nota il castello motore e la torretta post. del mitragliere.

20180323_190553
La naca motore, formata da due ordinate unite con listelli, il tutto rivestito con cartoncino incollato con vinavil e poi l’esterno rivestito con tessuto e resina epossidica. Nella parte anteriore è stato incollata una rete per simulare il radiatore acqua.

20180323_190635
Anche l’interno è stato tutto resinato per renderlo impermiabile alla miscela. Questo modello può essere spinto anche da una motorizzazione elettrica, ma io se non sento lo ” scoppio ” non mi diverto.

20180323_190715
I piani di coda, in questo caso il timone direzionale, sono rivestiti con oratex e sono stati incollati dei listelli per far meglio risaltare le centine unite al rivestimento in tela ed essendo un modello che dovrà simulare un velivolo della Grande Guerra, era indispensabile fare così.

20180323_190725
In primo piano il timone di profondità.

Assemblaggio ala, data la conformazione dell’ala a pianta rettangolare il montaggio delle centine richiede pochi minuti.

20180329_150541

20180329_150554
Come si nota, la centina centrale ( sono due incollate insieme) è di betulla da 2 mm e nella parte inferiore ha un appoggio utile per il lancio a mano, se non si volesse montare il carrello, oppure se usiamo il modello dove non c’è una pista preparata, possimo smontare il carrello e lanciare a mano e atterrare sul ventre senza particolari problemi.
Adesso devo incollare il B.E. e le tavolette di balsa dal bordo di entrata fino al primo listello. I listelli sono di balsa, più che sufficienti, ma se avessi avuto il pino ce lo avrei messo, tanto la differenza di peso è poca.
Al momento abbiamo; 75 gr per le velature di coda, 230 gr per la fusoliera completa di naca e 80 gr per il telaio dell’ala con sviluppo di 1250 mm.
Complessivamente: 385 gr.
Vediamo se riusciamo a stare sui 1200 gr in ordine di volo.

20180406_175156

L’ala è stata rivestita solo dal bordo di entrata fino al primo longherone, sia sul dorso che nel ventre. E’stato incollato il telaietto per i due sevi mini che saranno uno accanto all’altro. In questo modo, avermo il controllo degli alettoni separato e quindi potremo anche usare i flaperoni ed avere i due servi nascosti all’interno della fusoliera.
Questo tornerà utile nel caso si usasse il modello senza carrello, con lancio a mano ed atterraggio sul ventre. Con i servi montati sul ventre dell’ala, in caso di atterraggio senza carrello, si danneggerebbero gli ingranaggi dei servi. Dovrebbero essere allora montati sul dorso come alcuni combat, ma sarebbe molto antiestetico.

20180406_175214

20180410_111753
Rivestimento fusoliera con oratex, il colore non conta, dovrà essere verniciato con livrea mimetica, naturalmente finitura opaca.

20180410_114310_resized
Prova con carrello e ruote. Il carrello è autocostruito con filo d’acciaio da 3 mm, una piastrina di supporto centrale saldata e filo avvolto all’estremità dei due fili d’acciaio. Tutto molto semplice e di facile attuazione.

20180413_191734_resized
Modello con piani di quota incollati e ala rivestita sempre con oratex. Il tessuto oratex e solartex, sono molto robusti e possono essere verniciati, quindi il rivestimento sarà molto ” robusto” con un modesto aumento di peso.

20180413_191750_resized

20180413_191852_resized
Prova con i pilotini.

20180413_191923_resized
Non rimane che montare il direzionale di coda e gli alettoni. Poi procederemo con la verniciatura.

20180413_191940_resized
Al momento siamo ad 800 gr di peso, probabilmente riusciremo a restare sui 1300 gr, più o meno.

Di questo modello, un altro socio del nostro guppo volo, Paolo, stà costruendo una altro M-86, ma con modifiche sostanzialmente diverse.
Il modello da lui assemblato, avrà caratteristiche abbastanza ” corsaiole”, cioè; modificato il profilo alare, da piano convesso a simmetrico e braccio di leva post. ulteriormente allungato.
Vi mostrerò, a breve, sempre su questo build-log, gli interessanti sviluppi.

Vediamo, adesso, alcune foto del modello con livrea mimetica.
20180421_191545
Come si vede in foto, il modello è stato verniciato con colori opachi catalizzati e livera mimetica. Il modello in questione non è una riproduzione, ma un modello di ” fantasia” e quindi anche la livrea mimetica è di fantasia.
Le insegne saranno, come si evince dagli adesivi, di tipo ” Inglese”.

20180421_191556
La parte inferiore, ancora non verniciata, sarà di colore celeste.

20180422_125749_resized
Completata la verniciatura e l’applicazione delle insegne.

20180422_125834_resized

20180422_125921_resized

20180422_125946_resized

20180422_125958_resized

20180422_130011_resized

20180422_130154_resized

20180504_190004_resized
Modello finito, quindi qualche foto a modello completato per vedere l’insieme di tutti i particolari.

20180504_190013_resized
I due di equipaggio, pilota e mitragliere.

20180504_190019_resized

20180504_190030_resized
Parte del motore noscosto dietro la griglia in alluminio.

20180504_190041_resized
Adesso, non rimene che il collaudo ed eventuale messa a punto.

Anche se la giornata non è delle megliori, piove a tratti e vento abbastanza sostenuto, proviamo il collaudo di questo nuovo modello.
Di seguito le foto.

20180505_152709
Ultimi ritocchi della carburazione del nuovo motore montato per l’occasione, un SC 15 Testa Blu 2T ( 2,5 CC.).

20180505_152756
Il velivolo scorre bene e rapidamente la pista e con poche correzioni.

20180505_152757
Il decollo è da manuale, il modello prende quota con rateo deciso, il vento in asse pista è ovviamente di aiuto in questa manovra.

20180505_152815_resized_1
Il tempo si può vedere dalle nuvole scure.

20180505_152818

20180505_152818_resized

20180505_152819

20180505_152819_resized

20180505_152820

20180505_152820_resized

20180505_152946

20180505_152948

20180505_152949

20180505_152952

20180505_152956

20180505_152821_resized

20180505_161836_resized

20180505_161843_resized

20180505_161845_resized
Come già scritto, giornata piovosa! Dopo un paio di voli ho dovuto interrompere per via della pioggia sempre più copiosa. Abbiamo aspettato che il tempo migliorasse, ma invano. Alla fine, ricaricato tutto in auto è via a casa.
banner

Questa voce è stata pubblicata in Aeromodellismo. Contrassegna il permalink.

4 risposte a M-86 BUILD-LOG da SHORT-KIT by RCAeroModellismo

  1. Filippo Celi scrive:

    Vai daniele almeno hai ripreso a costruire qualcosa…sono curioso di vedere gli sviluppi.
    Un saluto Filippo

  2. lucio scrive:

    Ciao Daniele, bel lavoro e … 2 volte bel lavoro: mi piace infatti ancora di più perché mi aiuta ad immaginare l’evolversi del mio lavoro di imminente costruzione della fusoliera del mio M-86.
    Nel mio caso però le cose sono un po’ diverse in quanto le mie ordinate non sono tagliate a metà ed ho lo scaletto per il montaggio.
    Se non sbaglio già sul modello che sto facendo io avevi aumentato di 50 mm il braccio di leva posteriore?
    Volevo comunque capire il modello che stai facendo tu ora a quale short kit appartiene?
    Scusami se la domanda appare ingenua ma sul sito vedo 2 short kit di cui uno con A.A. 1,20 m e, l’altro con A.A. 2,20 m che dopo io ho portato a 2,30 con le estremità alari in balsa sagomato. Valutando ad occhiometro la foto sul tuo articolo stimo la lunghezza della fusoliera oltre il metro, quindi mi sembra che sia il piccolo, modificato nel braccio di leva e con altre varianti per il carrello e per i 2 posti di pilota e mitragliere. Ho visto giusto? Un saluto. Lucio

    • admin scrive:

      Ciao Lucio, quello che stò facendo è la versione da 1200 mm di ala, al quale ho apportato alcune modifiche tanto per divesificarlo dall’altro che ho già in funzione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *